Giordania quando andare

Giordania quando andare

Giordania: scopri quando è il momento perfetto per visitarla!

La Giordania è una destinazione affascinante che offre una varietà di attrazioni per i visitatori di ogni genere. Scegliere quando andare dipende principalmente dalle preferenze personali, ma ci sono alcune stagioni che possono essere più adatte per godersi appieno tutto ciò che il paese ha da offrire.

La primavera, che va da marzo a maggio, è considerata la migliore stagione per visitare la Giordania. Durante questo periodo, le temperature sono miti e piacevoli, oscillando tra i 20 e i 25 gradi Celsius. Il clima è ideale per esplorare siti storici come Petra e Amman, senza soffrire dal caldo estivo o dal freddo invernale. Inoltre, la primavera è anche il momento in cui i fiori selvatici iniziano a sbocciare, dipingendo paesaggi mozzafiato con i loro colori vivaci.

L’estate in Giordania, che va da giugno a settembre, può essere molto calda, con temperature che superano i 35 gradi Celsius. Tuttavia, se si desidera fare immersioni nel Mar Rosso o rilassarsi sulle spiagge del Mar Morto, questa è la stagione ideale. Inoltre, molti festival e eventi culturali si svolgono durante l’estate, offrendo un’esperienza unica ai visitatori.

L’autunno, che va da ottobre a novembre, è un altro buon momento per visitare la Giordania. Le temperature sono ancora piacevoli, oscillando tra i 20 e i 25 gradi Celsius, e le folle di turisti sono meno numerose rispetto alla primavera. Questo è il momento ideale per esplorare le meraviglie del deserto come Wadi Rum e per fare trekking nel paesaggio spettacolare del Dana Biosphere Reserve.

L’inverno, che va da dicembre a febbraio, può essere freddo in Giordania, con temperature che possono scendere al di sotto dei 10 gradi Celsius. Tuttavia, sebbene alcune aree come Petra possano essere fredde, il clima è generalmente mite lungo le coste del Mar Rosso e del Mar Morto. Inoltre, questa è la stagione in cui è possibile vedere le piogge e i fiumi che si riempiono di acqua, rendendo le cascate di Ma’in ancora più spettacolari.

Per raggiungere la Giordania, ci sono diverse opzioni di trasporto disponibili. L’aeroporto internazionale Queen Alia, situato a circa 30 chilometri a sud di Amman, è il principale punto di ingresso nel paese. Molti voli internazionali atterrano qui, rendendo l’aereo il modo più comodo e veloce per raggiungere la Giordania.

Tuttavia, se si desidera viaggiare via terra, è possibile raggiungere la Giordania con l’autobus o in macchina da paesi confinanti come Israele, Siria, Arabia Saudita e Iraq. Ci sono anche collegamenti ferroviari con i paesi limitrofi, ma il servizio ferroviario in Giordania è limitato.

In definitiva, la Giordania è una destinazione che può essere visitata tutto l’anno, ma la primavera e l’autunno sono le stagioni consigliate per godersi al meglio tutto ciò che il paese ha da offrire. Scegliere il mezzo di trasporto dipende dalle preferenze personali e dalla posizione di partenza, ma l’aereo è solitamente la scelta più comoda e veloce per raggiungere la destinazione.

Giordania quando andare: attrazioni da vedere

La Giordania è una destinazione affascinante che offre un mix unico di storia antica, paesaggi mozzafiato e ospitalità calorosa. Per godere appieno di tutto ciò che il paese ha da offrire, è consigliabile visitarlo durante la primavera o l’autunno, quando le temperature sono miti e piacevoli.

Un itinerario di viaggio consigliato potrebbe iniziare ad Amman, la capitale della Giordania. Qui, i visitatori possono esplorare l’affascinante centro storico, con i suoi mercati vivaci e i suoi antichi siti archeologici, come la Ciudadela e il teatro romano. Da Amman, si può proseguire verso il nord per visitare la città di Jerash, famosa per i suoi ben conservati siti romani.

Successivamente, un must assoluto è Petra, l’antica città scavata nella roccia che è diventata una delle sette meraviglie del mondo. Questo sito archeologico spettacolare è un vero e proprio tesoro nazionale e merita sicuramente una visita. È possibile esplorare le sue imponenti tombe, come il Tesoro e il Monastero, attraverso un percorso di trekking affascinante.

Dopo Petra, si può continuare verso il sud per visitare il deserto di Wadi Rum, che offre scenari spettacolari con le sue dune di sabbia rosse e le formazioni rocciose uniche. Gli amanti dell’avventura possono fare un’escursione in jeep o addirittura passare la notte in un campo beduino per vivere un’esperienza autentica nel deserto.

Infine, non si può visitare la Giordania senza sperimentare il relax e le proprietà curative del Mar Morto. Questo lago salato situato al punto più basso della terra è famoso per la sua alta concentrazione di sali minerali e per la capacità di permettere ai bagnanti di galleggiare sulla sua superficie. È anche possibile godersi trattamenti spa a base di fango del Mar Morto per purificare e rigenerare la pelle.

Oltre a questi punti salienti, la Giordania offre molte altre attrazioni, come le splendide spiagge del Mar Rosso a Aqaba, il suggestivo castello di Kerak e il suggestivo canyon di Wadi Mujib. Con una buona pianificazione e un itinerario ben strutturato, è possibile esplorare tutte queste meraviglie in un periodo di tempo ragionevole.

In conclusione, la Giordania è una destinazione che offre una varietà di attrazioni da esplorare tutto l’anno. Tuttavia, per godere appieno delle sue bellezze, è consigliabile visitarla durante la primavera o l’autunno, quando le temperature sono miti. Seguendo un itinerario che include luoghi come Amman, Petra, Wadi Rum e il Mar Morto, i visitatori possono sperimentare il meglio che il paese ha da offrire.

su ggerimenti e consigli

Quando si pianifica un viaggio in Giordania, ci sono alcuni consigli utili da seguire prima di partire. In primo luogo, è importante controllare le condizioni meteorologiche previste per il periodo del viaggio e prepararsi di conseguenza. La primavera e l’autunno sono considerate le stagioni migliori per visitare il paese, con temperature miti e piacevoli. Tuttavia, durante l’estate, le temperature possono salire molto e possono essere necessarie precauzioni extra per proteggersi dal caldo intenso.

Un altro consiglio importante è quello di verificare i requisiti di visto per l’ingresso in Giordania. La maggior parte dei visitatori ha bisogno di un visto, che può essere ottenuto all’arrivo in aeroporto o tramite un visto elettronico. È importante assicurarsi di avere tutti i documenti necessari prima di partire per evitare inconvenienti.

Per quanto riguarda cosa mettere in valigia, è consigliabile prendere in considerazione il clima e l’attività che si prevede di svolgere durante il viaggio. Durante la primavera e l’autunno, è consigliabile indossare abbigliamento leggero e traspirante, come pantaloni lunghi in tessuti leggeri, magliette a maniche corte e cappelli per proteggersi dal sole. È anche consigliabile portare un giubbotto leggero o una felpa per le serate più fresche.

Durante l’estate, invece, è consigliabile indossare abbigliamento leggero e traspirante, come pantaloncini, gonne e magliette leggere. È importante portare anche un cappello, occhiali da sole e crema solare per proteggersi dai raggi solari intensi. È inoltre consigliabile portare un costume da bagno per godersi le spiagge e le piscine.

Durante l’inverno, le temperature possono scendere, soprattutto nelle zone più alte come Petra e Wadi Rum. È consigliabile portare abbigliamento a strati, come maglioni, giacche e cappotti, insieme a sciarpe, guanti e cappelli per proteggersi dal freddo. È anche consigliabile portare scarpe comode per l’esplorazione dei siti archeologici e per le escursioni.

In generale, è sempre meglio viaggiare leggeri e portare solo l’essenziale. È anche consigliabile portare una borsa a tracolla o uno zaino per tenere con sé gli oggetti personali durante le escursioni. Assicurarsi di avere tutti i documenti importanti, come passaporto, assicurazione di viaggio e contatti di emergenza, pronti e accessibili.

Seguendo questi consigli utili prima di partire e preparandosi adeguatamente, i viaggiatori possono godersi appieno la loro esperienza in Giordania e sfruttare al meglio tutto ciò che il paese ha da offrire.